La Biblioteca civica V. Bindi chiude per il contenimento del Covid-19 e promuove la Biblioteca digitale gratuita

In ottemperanza alle prescrizioni del Decreto della Presidenza del Consiglio inerente le misure per il contenimento della diffusione del Covid-19 anche per ciò che concerne l'accesso ai luoghi della Cultura, la Biblioteca civica "Vincenzo Bindi" chiude al pubblico fino a data da destinarsi salvo proroghe, ma resta raggiungibile telefonicamente e tramite mail, per offrire l'iscrizione gratuita all' "Abruzzo Digital Library" di Mlol.

La Media Library On Line è la prima rete italiana di biblioteche pubbliche, accademiche e scolastiche per il prestito digitale, per poi accedere al servizio stesso da ogni tipo di device, fisso o mobile; il prestito interbibliotecario digitale è un nuovo servizio che permette di accedere ad una collezione molto più ampia prendendo in prestito da altri sistemi bibliotecari titoli di ebook, nonchè migliaia di quotidiani e periodici da tutto il mondo, ma anche audiolibri e musica.

Per informazioni e iscrizioni è possibile chiamare il numero 0858021308 dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 15.15 alle 19.15 oppure scrivere a bibliotecabindi@comune.giulianova.te.it.

SERIVIZIO WIFI

Il servizio gratuito di connessione ad internet senza fili, consente navigare gratuitamente su internet nei locali della Biblioteca, collegandosi con il proprio computer portatile, iphone o smartphone.

PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO

Il servizio è riservato agli utenti iscritti alla biblioteca e consente di richiedere il prestito (nel rispetto della vigente normativa sul diritto d’autore) di libri, anche ad altre biblioteche italiane.

MODULISTICA PER GLI UTENTI

In questa sezione del sito è possibile trovare la modulistica utile all'utenza per la richiesta di servizi erogati dalla biblioteca. I moduli sono in formato adatto a poter essere compilati ed eventualmente spediti.

Cerca libri

La Biblioteca civica V. Bindi

Dotata di oltre 26 mila volumi, la Biblioteca civica Vincenzo Bindi è tra le strutture culturali più importanti dell'intera regione. La sua istituzione si deve alla munificenza dello storico giuliese Vincenzo Bindi, che, morto a Napoli il 2 maggio 1928, donò all'amministrazione comunale il suo preziosissimo patrimonio culturale, ammontante a 8 mila titoli inSieme con circa 15 mila documenti editi ed inediti fra manoscritti (compresi alcuni spartiti musicali di Gaetano Braga e la trascrizione del testamento del cardinale Mazzarino), lettere, appunti e autografi. Di particolare pregio sono tre incunaboli (tra i quali il De Arte Amandi), in aggiunta a 37 cinquecentine, 56 libri del Seicento, 174 del Settecento e 1994 dell'Ottocento. Sempre nel "fondo Bindiano" si conserva il ricco epistolario dell'intellettuale e, tra gli altri, una lettera autografa di Giuseppe Garibaldi, di grande valore anche filatelico per l'incisione di due rari francobolli inglesi, il Ten Pen e l'One Penny.

La Biblioteca Bindi in SBN

Dal Gennaio 2018 è iniziata la collaborazione con la Fondazione Piccola Opera Charitas di Giulianova per la catalogazione del materiale bibliografico. Attualmente la Sezione oggetto della catalogazione è quella delle "Miscellanee Abruzzo" del Fondo Bindiano: circa 100 faldoni che contengono pubblicazioni relative alla storia, all'arte e alla scienza della nostra Regione.
Il patrimonio bibliografico catalogato è dunque disponibile sia attraverso il Polo SBN di Teramo e Pescara sia su SBN.
La Biblioteca Civica "Vincenzo Bindi" è censita in Anagrafe delle Biblioteche Italiane.

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato


Spuntando la casella, dichiaro di aver letto l’informativa privacy. Informativa privacy

Il 15 Dicembre 2012, dopo sette anni di chiusura per i lavori di ristrutturazione, è stata riaperta al pubblico la Biblioteca Civica "Vincenzo Bindi", fiore all'occhiello della città e della Regione tutta, per il suo inestimabile patrimonio librario, bibliografico ed epistolare lasciato in dotazione al Comune di Giulianova dallo storico e intellettuale giuliese, cui la struttura è intitolata.

LA STORIA

Le date più significative della biblioteca
2,094Accessi 2018

1,234Accessi 2019

317Prestito libri a oggi

903Iscrizioni a oggi